NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Sei qui: HomeInfo Costa Rica

3 items tagged "vivere in Costa rica"

Risultati 1 - 3 di 3

Trasferirsi

Category: Costarica-informazioni
Creato il Giovedì, 09 Aprile 2015 17:53

trasferirsi 640x360paesaggio 640x640

Andare a vivere in Costa rica, perché no? Molti sono coloro  che negli ultimi tempi hanno mollato tutto e si sono trasferiti all’estero. E la Repubblica di Costa rica potrebbe rivelarsi la scelta giusta

Per il "mollo tutto" vanno di gran moda i paradisi tropicali, perché trattasi di posti dove si riesce a vivere dignitosamente con pochi soldi, attorniati da una cornice naturale da sogno. Ci si trasferisce lì… tra mare spiagge e cielo azzurro, e non si pensa più a nulla. O quasi.

E allora se siete tra coloro che hanno la tentazione – forte – di fare le valigie e di comprare il biglietto di sola andata, vi proponiamo una meta insolita, ma decisamente adatta alla “fuga”: Costa rica. Un posto di spettacolare bellezza. Dove trovate spiagge bianchissime e montagne altissime. E dove la natura regala una delle maggiori biodiversità al mondo.

Quanto costa vivere in Costa rica?

Qualche breve annotazione sul costo della vita in Costa rica. Le automobili sono un po’ costose. Telefono e internet sono a buon mercato. Le abitazioni, anche. L’assistenza sanitaria nei centri privati è abbastanza onerosa: è sempre richiesta la carta di credito a garanzia delle spese. Quella pubblica, invece, è buona ed economica. In conclusione: con 14000 euro circa all’anno è possibile vivere bene in Costa rica,noi del costagreenlife aiutiamo anche i nostri clienti a pianificare la loro vita in Costa rica.
Ci sono varie zone dove poter vivere ma per noi la zona migliore rimarra sempre la regione Guanacaste.

Chi sta meglio sono i pensionati. La cosa migliore sarebbe trasferirsi in Costa rica con una piccola rendita e trascorrere le giornate in un sano e dolce ozio.

Cosa fare

Category: Costarica-informazioni
Creato il Giovedì, 09 Aprile 2015 17:53

Cosa vedere

bradipo con logo 640x480       giardino botanico 480x640

Provate ad immaginarvi queste distanze: 1020 km di spiagge sul versante del Pacifico, sul lato opposto
appena 216 km di mare caraibico, in mezzo soli 119 km fra gli altopiani per unire le due coste. Più o meno, un
paese da mettere nel taschino. Eppure questo territorio è un vero spettacolo di patrimonio naturale che attira ogni anno quasi due milioni di visitatori e che ha portato il turismo a rappresentare oltre il 60% del prodotto
interno lordo. Vediamo dunque nei dettagli le due coste e l'interno montuoso.
ll litorale del Pacifico: cambia continuamente aspetto, con coste frastagliate disseminate di golfi, penisole e piccole insenature. Spiagge di sabbia bianca si alternano a spiaggette di sabbia nera di origine vulcanica: a
tratti il litorale si spezza e promontori rocciosi cadono giù verso il mare. ovunque, poi, uccelli acquatici che
trovano un abitat perfetto anche grazie al ritmo delle forti maree. Insomma un paradiso tropicale in cui le onde dell'oceano che spettacolarmente s'infrangono sulla battigia completano lo scenario e attirano surfisti
da tutto il mondo.
La costa del mare caraibico: qui l'assenza di forti maree consente alle piante di crescere proprio sul bordo
dell'acqua e le frequenti paludi dell'entroterra creano lagune salmastre e foreste acquitrinose. Persino i conquistadores spagnoli la ritennero troppo selvaggia e impenetrabile, lasciandola sviluppare sccondo i propri
ritmi. Per questo, ancora oggi li sopravvivono antiche comunità indigene, mentre navigando in canoa nella
rete di fiumi e canali puoi tuttora con facilità avvistare coccodrilli, tartarughe e persino giaguari.
Io avrete capito: se desiderate la costa di spiaggia bianca con palme di cocco e acque cristalline orlate dalla
barriera corallina, ebbene il Costa rica non fa per voi,c'è la Repubblica Dominicana ad aspettarvi o, ancora
più vicino, il Belize e l'Honduras. Ma se vi interessa ammirare la vegetazione lussureggiante e ammirare nel mare ,denso di plancton, grandi branchi di pesci e mammiferi marini come le tartarughe, i delfini e i cetacei allora siete nel posto giusto.

Infine, l'alto piano centrale e una dorsale montuosa nella quale si trovano vulcani attivi, torrenti tumultuosi dalle
acque cristalline, foreste nebulari con una flora e una fauna incredibilmente ricca e divera. In Costa rica si contano ben 186 aree protette tra cui 32 parchi nazionali, 8 riserve biologiche, 13 riserve forestali e 51 rifugi faunistici: si annidano in questi luoghi 950 tipi di volatili dai colori più disparati, un numero enorme di scimmie, 230 specie di animali diversi. In totale, oltre il 27% del territorio del paese è dedicato alla tutela ambientale e ciò spiega perchè gran parte dei due milioni di turisti che si recano in Costa rica è in realtà soprattutto attratto dai suoi siti naturali.

Ne è nato persino un termine I'ecoturimo.logo

 

Arti marziali

Category: Costarica-informazioni
Creato il Giovedì, 09 Aprile 2015 17:53

 

 mma 640x360 2

 

Brazilian Jiu Jitsu: i benefici di una disciplina per grandi e bambini

bjj

Che lo sport faccia bene e che sia fondamentale per gli adulti e per i bambini “futuri adulti” è cosa oramai nota. Lo sport, si sa, aiuta i bambini a crescere sani, a prevenire l’obesità, a socializzare, scaricare le energie e rilassarsi. E’ un vero e proprio toccasana per il corretto sviluppo psicofisico. Siamo a settembre ed è il momento ideale per iniziare una nuova attività.

Ma qual è l’età migliore per iniziare? e qual è l’attività fisica più adatta in base all’età dei bambini?

Queste sono le domande che spesso mi rivolgono i genitori, che hanno il compito sia di educare allo sport i loro figli senza troppo forzarli, che di scegliere tra una vasta (e a volte disorientante)rosa di attività.

L’approccio migliore è quello di accompagnarli allo sport alla giusta età, senza anticipare i tempi, senza esagerare e monitorando costantemente le loro inclinazioni, il coinvolgimento e le reazioni all’attività fisica.

Prima dei 3 anni sconsiglio sempre di iniziare qualsiasi attività sportiva ad eccezione del nuoto che può essere praticato fin dai primi mesi di vita.

Intorno ai 4 anni si può praticare ed è consigliabile sia la ginnastica artistica che le arti marziali.

Dopo i 6 – 8 anni si possono cominciare tutte le attività di squadra.

L’importante è che vostro figlio si diverta e non senta che pretendiate da lui una performance da campione. Va  sostenuto, guidato e incoraggiato e non trattato come un re o una regina.

Per piacere personale e per tenermi in forma negli anni ho praticato differenti attività sportive scoprendone benefici fisici e anche psicologici ed indicazioni specifiche a seconda delle peculiarità della disciplina stessa.

Recentemente ho conosciuto un’arte marziale chiamata Jiu Jiutsu Brasiliano (Brazilian Jiu Jitsu o BJJ) che i più esperti chiamano “arte soave” o “arte del debole che vince il forte”, disciplina che pratico oramai da circa un anno che mi ha piacevolmente colpita per le sue inaspettate “doti terapeutiche”.

Arte soave perché in questa disciplina, pur essendoci contatto fisico non ci sono colpi: niente calci e niente pugni. E perché, come dice il Maestro Dario Bacci, responsabile in Europa della Jean Jacques Machado Academy e vice presidente dell’ Unione Italiana Jiu Jitsu, lo stile brasiliano del Jiu Jitsu “è come il gioco degli scacchi del corpo umano, promuove sensibilità e scioltezza, estro motorio, economia di movimento ed intelligenza strategica. E’ un ottimo strumento di autodifesa, adatto a qualsiasi livello fisico, età o sesso”.

Un’arte elegante in cui non conta solo la forza fisica, ma anche e soprattutto quella mentale e psicologica. E, dulcis in fundo, la disciplina sportiva con il minor numero di traumi ed infortuni  strettamente legati all’attività stessa (aspetto che tanto preoccupa i genitori).

Tra gli sport, il Brazilian Jiu Jitsu è sicuramente uno dei più completi poiché favorisce una corretta coordinazione neuromotoria e sostiene l’armonico sviluppo di ossa, muscoli e articolazioni. E’ un’arte fatta di riti e tradizioni che crea una forte coesione nel gruppo e aiuta a sviluppare la fiducia in se stessi.  Aumenta inoltre la conoscenza, la consapevolezza ed il controllo del proprio corpo.

Nel BJJ il contatto corporeo, il confronto fisico, fondamentale per un corretto sviluppo psicofisico del bambino, è vero e sicuro in quanto inserito in un contesto giocoso e al tempo stesso educativo, monitorato costantemente da un maestro che fa da guida e sostegno.

Durante la pratica del BJJ il bambino ha la possibilità di vivere frequentemente il contatto corporeo a 360 gradi in maniera protetta (contatto che è buono e sano che lui ricerchi), sperimentando differenti modalità di relazione, sue e degli altri bambini.

Ha l’opportunità di cimentarsi in azioni e reazioni che può rivivere e riconoscere anche fuori dalla palestra nelle interazioni con i suoi pari e con gli adulti (piccoli scontri, confronti, discussioni e capricci).

Sperimentare lo scontro in un luogo sicuro, con un maestro che mamma e papà hanno scelto per lui e che come loro rappresenta una “base sicura affettiva e regolativa” è certamente per il bambino un esercizio non solo utile, ma indispensabile per imparare a relazionarsi con gli altri in maniera corretta traendone grandi benefici sia in ambito personale che relazionale ed educativo.

Succede spesso infatti che gli scontri tra bambini vengano repressi, a scuola come a casa, per paura che il bambino si faccia male e per timore che ne faccia agli altri. Così facendo il bambino non impara a tollerare l’opposizione degli altri e nelle situazioni critiche non saprà come reagire, avrà esplosioni di rabbia quando le cose non vanno come dice lui.

Per questi motivi diventa fondamentale che il bambino sperimenti, nei luoghi adatti come la palestra e nelle corrette modalità come nelle “regole” del BJJ, l’opposizione degli altri e la diversità.

Imparerà quindi a saper gestire al meglio le proprie potenzialità e reazioni, le reazioni e le relazioni dell’altro e con l’altro e svilupperà una personalità aperta al confronto, tollerante nei confronti dell’altro e non totalmente centrata su di sé.

Molti genitori mi chiedono se devono lasciar litigare i propri figli, se li devono lasciar fare quando vedono che iniziano un confronto fisico. La mia risposta è si, meglio se sono su un tatami! Anche a casa è necessario essere tolleranti, almeno all’inizio perché se il proprio figlio si mostra litigioso ci sta dicendo che sta cercando un “incontro” con l’altro, incontro cercato ed espresso sotto forma di gioco e di lotta, fondamentale e necessario per la crescita del bambino e che purtroppo spesso noi adulti fatichiamo a riconoscere e dal quale siamo spaventati.

Per questo consiglio oramai da qualche tempo di favorire la pratica di un’arte marziale così completa come quella del Jiu Jitsu Brasiliano.

Un’arte soave ed elegante che dà la possibilità al bambino di conoscere una sport autentico, divertente e coinvolgente attraverso il quale sperimentarsi e misurarsi in un contesto che è anche educativo e sicuro per la sua crescita fisica, personale e psicologica.

 MMA:

Arti marziali miste è definito come un contatto completo sport di combattimento che coinvolge una serie di abilità di combattimento e tecniche, da una miscela di altri sport da combattimento, utilizzato nelle competizioni. Tali programmi di formazione sono grandi per il corpo e aiutano a migliorare la resistenza e la forza.

E ‘stato dimostrato da una serie di ricerche che gli individui che praticano qualsiasi forma di arti marziali su base regolare, hanno alti livelli di forma fisica rispetto agli individui che non lo fanno. In aggiunta a questo, hanno anche un sistema immunitario più forte. Questi programmi di formazione sono considerati un bene per le persone che soffrono di problemi di salute, come innumerevoli alto livello di colesterolo, problemi cardiaci, ipertensione, difficoltà respiratorie, problemi di circolazione e molti altri.

Alcuni dei principali vantaggi offerti dai programmi di formazione MMA sono i seguenti:

Aumenta la flessibilità e la forza
Questo è uno dei principali vantaggi offerti da tali programmi di formazione. Formazione regolare aiuta nel rafforzamento e la tonificazione dei muscoli aumentando così la flessibilità del corpo. Si diventa fisico più forte e in grado di difendersi da qualsiasi tipo di attacco fisico. Inoltre, questi programmi di formazione anche aiutare a rafforzare muscoli e rilasciare lo stress.

Programmi di perdita di peso
Questo è un altro vantaggio importante associata a tali programmi di formazione. Tali programmi sono considerati buoni per la perdita di peso e di aiutare uno per avere un corpo sano e snello.

Aumenta mente nitidezza
Imparare le arti marziali non solo rende una persona più forte fisicamente, ma mentalmente più nitide pure. La formazione coinvolge buona concentrazione e il controllo di sé e migliora quindi il coordinamento tra la mente, il corpo e l’anima.

Così, la formazione di arti marziali miste offre innumerevoli benefici per la salute per gli individui e sta diventando in tutto il mondo immensamente popolari. Ci sono innumerevoli organizzazioni che offrono corsi di MMA secondo le esigenze dei singoli.

Kick Boxing:

Vi è mai capitato di partecipare a una lezione di Kick Boxing? Oltre che divertente, questo tipo di sport fa davvero molto bene sia alla salute che al girovita, e non solo! In primo luogo, a differenza del consueto sport eseguito in palestra, fare Kick Boxing è senza dubbio molto più coinvolgente ed entusiasmante. Ci sono persone infatti che non amano affatto correre sul tappeto o sollevare dei pesi in palestra, e spesso quindi si tengono debitamente alla larga dallo sport, pensando (erroneamente) che tutte le attività sportive siano così "noiose".

In realtà esistono tantissimi sport coinvolgenti e divertenti, e la Kick Boxing è senza dubbio fa parte di questi! Con questa disciplina, che unisce mosse della boxe a quelle delle arti orientali, riuscirete finalmente a dare un bel calcio alla pigrizia!

Detto questo, cominciando a fare sport è chiaro che riuscirete finalmente a "dare una smossa" al vostro metabolismo, a bruciare più calorie e quindi a dimagrire, ma non solo! Questa disciplina vi aiuterà infatti anche a tonificare praticamente tutte le parti del corpo, ed a rassodare gambe, braccia e addome.

A migliorare, grazie alla Kick Boxing, saranno anche la vostra resistenza, la vostra capacità di equilibrio, la velocità, i riflessi e la scioltezza nei movimenti.

Gli effetti benefici di questo sport non riguardano peraltro solo l’aspetto fisico, ma anche quello mentale. Immaginate di partecipare alla vostra lezione di Kick Boxing dopo una dura giornata di lavoro. Immaginate di poter scaricare la rabbia repressa durante la giornata, lo stress, la negatività, tutto grazie ad un sano allenamento. Di certo questo non potrà che aumentare il vostro benessere interiore. Inoltre, con il tempo sentirete aumentare anche la vostra autostima, e finirete per non voler più rinunciare al vostro consueto allenamento!

Insomma, non rimane a questo punto che provare a vedere se la Kick Boxing è lo sport che fa per voi … del resto, tentar non nuoce, no?

K1:

Sono molteplici i benefici derivanti dalla pratica di questa attività. Sono vantaggi sia fisici che psicologici. Da un punto di vista atletico si migliorano qualità fisiche come la mobilità articolare, la velocità, la scioltezza, l’elasticità, e qualità organiche come la capacità anaerobica ed aerobica. Sono vantaggi che portano ad una migliore efficienza del corpo e quindi allontana il rischio di infortuni e soprattutto previene malattie cardio-vascolari così diffuse oggi.
Da un punto di vista psicologico, le arti marziali hanno il pregio di migliorare l’autostima, la fiducia in sé stessi e soprattutto insegnano a gestire l’aggressività , permettendone un corretto sfogo e incanalandola in forme di controllo regolamentate e quindi senza che diventi negativa. Proprio grazie al concetto di controllo del gesto tecnico e della sua potenza, si riesce a gestire l’emotività, la tensione, lo stress da competizione, in armonia e nel rispetto assoluto di sé , del luogo di pratica e dell’avversario.

 

Per ulteriori informazioni sui corsi che saranno svolti a playa del coco-playa ocotal contattateci su: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tutti i maestri ed istruttori di arti marziali sono persone altamente qualificate e nel campo da molti molti anni.

 

 

.logo

 

 

adesivo-facebook

Immagini

picadillo.jpg

Informazioni di contatto

Go to top

Costaricagreenlife team